Home » I trasporti del nostro scontento by Andrea Boitani
I trasporti del nostro scontento Andrea Boitani

I trasporti del nostro scontento

Andrea Boitani

Published October 2012
ISBN :
Paperback
122 pages
Enter the sum

 About the Book 

«Molti sono convinti che la crescita economica di un paese sia determinata sempre dal livello o dall’aumento delle infrastrutture, indipendentemente da qual è lo stadio a cui la crescita è arrivata. Ma non è così. Certo, se prendiamo un paese che èMore«Molti sono convinti che la crescita economica di un paese sia determinata sempre dal livello o dall’aumento delle infrastrutture, indipendentemente da qual è lo stadio a cui la crescita è arrivata. Ma non è così. Certo, se prendiamo un paese che è quasi del tutto privo di infrastrutture, per esempio una nazione che si trova al centro dell’Africa, è chiaro che lì la costruzione di un’infrastruttura costituisce un passaggio essenziale per la crescita e di fatto ne diventa un volano. [...] Non è certo realizzando la Livorno-Civitavecchia in forma autostradale che la crescita dell’Italia può accelerare di chissà quanto. E neanche realizzando la Tav o il nuovo traforo del Brennero vedremo aumentare il Pil in modo consistente e, soprattutto, duraturo»Andrea Boitani insegna Economia politica nell’Università Cattolica di Milano. Ha fatto parte della Commissione Tecnica per la spesa pubblica presso il Ministero del Tesoro dal 1993 al 2003. È stato consigliere economico del Ministro dei Trasporti e componente delle commissioni per il Piano Generale dei Trasporti (1999-2001) e il Piano Nazionale della Logistica (2004-2005 e 2010-2012). Tra le sue pubblicazioni con il Mulino ricordiamo «Una nuova economia keynesiana» (2003, con M. Damiani) e «Macroeconomia» (2008).